Come scoprire chi ha copiato il tuo blog e i tuoi contenuti

72 pencils : finished

Creative Commons License photo credit: fdecomite

Un paio di giorni fa, navigando casualmente in rete, mi sono imbattuto in ben due siti che fanno finta di parlare di spionaggio, ma che in realtà usano questo come specchio per allodole al fine di attirare utenti, guadagnandoci dai banner e in particolare dalle pseudo-microspie, per altro di pessima qualità, che questo signori vendono.

Ora la licenza di questo sito e le note di copyright parlano chiaro. I contenuti e diritti sono riservati, quindi, a meno di mio permesso esplicito, non è consentito nessun utilizzo dei contenuti qui presenti.

Io, e qualsiasi altro blogger, ci metto impegno, dedizione, costanza e tempo libero per scrivere e mantenere questo sito, senza guardagnarci niente. E’ veramente brutto vedersi ripubblicare,  con un solo copia incolla, il frutto della propria fatica, e anche senza la nostra autorizzazione.

Ovviamente questo è chiaramente illegale, e viola parecchie norme del nostro Stato.

Eppure c’è gente tutt’altro che onesta a cui piace pubblicare articoli copiati, spesso con l’unico fine del lucro, fregandosene del copyright.

Ma per fargliela pagare, bisogna prima scoprirli e trovarli. Quindi come trovare chi copia i contenuti del nostro sito?

Esiste un servizio chiamato CopyGator che ci permette di scoprire chi, dove e quando ha copiato dei contenuti dal nostro sito facendo dei confronti tra i feed RSS che forniscono risorse similari.

Sicuramente un sito da provare e uno strumento utile per ogni blogger che tiene al suo lavoro.

4 pensieri su “Come scoprire chi ha copiato il tuo blog e i tuoi contenuti

    1. admin Autore articolo

      Si. Se non è chiaramente specificata una licenza che permette la distribuzione (quindi diffusione copiando e incollando nel caso di testi) valgono i principi del copyright inteso come tutti i diritti riservati, visto che non sono concessi in una licenza esplicita. Ancora di più se è chiaramente esplicitato che tutti i diritti sono riservati è illegale e perseguibile. Citare la fonte è inutile, serve solo se sei in presenza di una licenza che permette la diffusione ma con vincolo di attribution, ovvero con citazione obbligatoria della fonte.
      Come per i software, anche il testo ha la sua licenza, vedasi ad esempio LGPL o Creative Commons.

      Rispondi
  1. manuki

    Ora provo ad utilizzarlo…. Ho tristemente scoperto che è una pratica molto diffusa!
    Anche solo per una ricetta…. ma che ci troveranno di difficile nel citare almeno la fonte!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.