Archivi categoria: Cellulari

Cosa fare e come bloccare in caso di cellulare rubato o perso

L.A. Bank Robbery
Creative Commons License photo credit: colin.brown

Una cosa fastidiosa e che non si augura a nessuno, ma può capitare di perdere il proprio cellulare, per via di un furto o anche di una banale distrazione.

Persa ogni speranza di ritrovamento, almenochè non abbiate preso le precauzioni già descritte in altri articoli, il primo passo che si consiglia per evitare che vi siano conseguenze sgradevoli qualora il telefono finisse in mani sbagliate, ad esempio mani criminali, è quello di bloccare la scheda SIM, togliendo la possibilità a chiunque di accedere ai dati in essa contenuta e di fare chiamate.

Dovete sapere che ogni cellulare è identificabile con una sigla, che prende il nome di codice IMEI, visualizzabile digitando sulla tastiera *#6#. Qualora questo numero non sia memorizzato, non è un problema  rintracciarlo per l’operatore telefonico, che potrà risalendo alle chiamate effettuate dal cellulare perso o rubato.

Quindi, vediamo cosa fare:

– Individuare il codice cosiddetto IMEI. Questo codice si trova sul lato della scatola del cellulare. Senza questo dato dovrete interpellare il vostro gestore telefonico per scoprirlo, cosa spesso lunga e complicata.

– Tutti gli operatori forniscono all’interno del proprio sito la documentazione necessaria da utilizzare in caso di furto. Iindividuare i moduli dedicati, scaricarli e compilarli come richiesto. A questo punto recarsi nel commissariato di Pubblica Sicurezza più vicino.

– Nel commissariato verrà sporta denuncia, questa verrà mandatat via fax con il modulo per il furto, debitamente compilato, al numero indicato dal vostro operatore. Nel documento non dimenticare di inserire il codice IMEI. Ora il telefonino rubato verrà bloccato.

Strane icone sul cellulare, sono spiato?

7001 New Messages?
Creative Commons License photo credit: nate steiner

Nei giorni scorsi una lettrice di questo sito mi ha posto un quesito attraverso lo spazio domande, ora cerco di darle una risposta efficace e pubblica, in modo che possa essere utile anche per gli altri.

Vediamo la domanda, ovviamente anonimizzata:

Da ieri ho notato che il mio cellulare (Sony Ericsson K608i) appena chiudo una
conversazione sia in entrata che in uscita, appare nel display per qualche
secondo un iconetta a forma di mondo (quella che solitamente si vade quando mi
collego ad internet o alla fine dell’invio di un mms.
Ho messo un altra scheda sul mio cellulare, ma con l’altra non lo
fa.
Sapete dirmi se il mio telefono invia informazioni a mia insaputa.

Come prima cosa, mettiamoci in testa che per avere la certezza assoluta che il cellulare non invii informazioni, che non sia spiato, dovrebbe essere analizzato da una persona competente. Possiamo solo cercare di fornire indicazioni di massima, non avendo tra le mani l’oggetto di cui si parla.

Per prima cosa procuriamoci la scheda tecnica e possibilmente il manuale dal sito ufficiale.

Ora il primo consiglio è quello di cercare di evitare l’errore umano, quindi verificare accuratamente di non aver attivato funzionalità o installato applicazioni che per svolgere il loro dovere hanno la necessità di collegarsi ad internet alla fine di ogni chiamata.

Il cambio di scheda invece non è un test efficace, perchè probabilmente sarà di un operatore diverso o comunque utilizzerà parametri di connessione internet diversi, quindi la connessione a internet semplicemente potrebbe non funzionare.

Un test possibile invece è il riportare il telefono alle condizioni inziali di fabbrica, ma facendolo si perdereanno tutti i dati in esso salvati.

Altra cosa da non sottovalutare è il fatto che si potrebbe aver contratto un virus o qualche tipo di malware, da internet o via bluetooth, in questo caso è buona norma avere un antivirus installato.

Queste sono le cose che l’utente comune può fare in autonomia, per il resto serve un’analisi fatta da tecnici specializzati.

Proteggere gli SMS e le foto da occhi indiscreti

sms
Creative Commons License photo credit: fazen

Provate a pensare cosa potrebbe accadere se il vostro telefonino finisce occasionalmente, magari quanto siete tranquilli sotto la doccia e il vostro cellulare è incustodito in un’altra stanza, nelle mani di un estraneo o di qualcuno a voi vicino come un convivente che vuole farsi gli affari vostri. E questo sbircia tra i vostri SMS e le vostre foto scoprendo magari dei messaggi che proprio dovevano rimanere segreti, come vi comportate?

Quando la frittata è fatta non rimangono altro che inutili tentativi di giustificare quello che lo spione ha scoperto.

Esistono soluzioni, o meglio programmi, che proteggono i vostri SMS e le vostre foto con una password. Per accedervi vi sarà chiesta e in questo modo solo voi potrete accedere ai vostri segreti.

Un utente non in possesso della password non potrà accedere a nulla.

Esistono vari software per ottenere questo, più di uno anche gratis per ogni modello di cellulare e sistema operativo installato sul cellulare. Vista questa gran varietà e il fatto che non esiste un software che vada su tutti i cellulari non mi sento di consigliarvi uno in particolare. Ma sono sicuro che ne troverete su google molti possibilmente a gratis.

Recuperare foto e video dalla memory card di un cellulare

8 bytes vs. 8Gbytes
Creative Commons License photo credit: teclasorg

Nell’articolo precedente “Spiare e leggere le chiamate e gli SMS da un cellulare” vi avevo promesso che avrei spiegato come recuperare i dati dalla memory card di un cellulare.

La memory card di un cellulare moderno contiene molti dati appetitosi agli occhi di chi vuole scoprire qualcosa sul suo utilizzatore. Ad esempio foto, video, registrazioni vocali, magari l’archivio degli SMS (questo dipende dal tipo di telefono) e dati di altre applicazioni utlizzate.

Di certo una persona potrebbe cancellare questi dati in modo da occultarli alla visione di altre persone.

Ma non temete, esistono varie tecniche molto simili a quelle descritte nell’articolo “Come recuperare le foto cancellate dalla Fotocamera Digitale” che vi permetteranno di recuperare tutti i file cancellati, o magari i file che voi stessi per errore avete cancellato dalla memory card.

Dovete estrarre la memory card dal cellulare e infilarla in un adattatore USB oppure se non ne disponete in un adattatore miniSD che poi infilerete nel lettore del vostro computer.

Successivamente seguite le procedura descritta in “Come recuperare le foto cancellate dalla Fotocamera Digitale“.

Se non avete il tempo per eseguire tutta la procedura sulla memory card, dovete farne una acquisizione forense, ovvero una copia esatta e poi effettuare il recupero a partire dalla copia che avete fatto.

La copia si esegue facilmente con il comando dd che esiste sia per Linux che per Windows.

Spiare e leggere le chiamate e gli SMS da un cellulare

a curious morning
Creative Commons License photo credit: milena mihaylova

Abbiamo visto vari modi tecnologici, como installare un software spia sul cellulare da spiare, e molti altri ne vedremo per ottenere lo scopo di leggere quali sono le chiamate fatte ricevute e leggere gli SMS.

Ma ragioniamo un attimo sul nostro scopo, questo può essere portato a termine anche in metodi molto banali, senza complicate diavoleria tecnologiche e senza spendere soldi per acquistarle.

Se la persona di cui vogliamo spiare il telefono è una persona a noi vicina, come il nostro fidanzato\a o marito\moglie, vuol dire che sperabilmente passa parecchio tempo con noi, quindi possiamo avere o ancora meglio possiamo crearci delle occasioni per leggere le informazioni che ci interessano direttamente dal suo cellulare.

Provate a pensare a tutte le volte che un cellulare rimane incustodito: quando una persona dorme, fa la doccia, va in bagno, fa da mangiare, ecc..

E se queste situazioni non bastano basta saper crearsele!

Con la calma prendete in mano il cellulare e verificate il registro delle chiamate in entreata e in uscita, gli SMS inviati e ricevuti e le foto scattate.

Se avete ancora più tempo a disposizione potete addirittura estrarre la memory card dal cellulare, copiarla sul vostro computer, e analizzare i dati al suo interno e perfino ritrovare i dati cancellati. Vedremo in un futuro articolo come.

Ma ricordate che mentre fate queste cose, oltre ovviamente a non farvi sorprendere, dovete evitare di alterare il cellulare o di lasciare tracce, il che vuol dire:

– non lasciare applicazioni aperte
– non marcare come letti SMS che non lo erano
– star attenti a non far partire chiamate
– ricordare che il cellulare quando lo spegniete non torna subito nello stato di schermo spento in cui era, ma di solito alcuni modelli prima passano per lo screen saver, quindi potrebbero volerci minuti prima che tutto torni come prima

Ora vi starete chiedendo, ma quindi, come faccio ad avere la certezza che nessuno controlla il mio cellulare quando lo perdo di vista? La risposta a breve in un altro articolo.

Recuperare SMS Cancellati: Recupero SMS dalla SIM Card

Le digo yo
Creative Commons License photo credit: fluzo

Spesso accade di voler recuperare e riportare alla luce degli SMS cancellati dalla carta SIM.

Questo per recuperare degli SMS di grande valore affettivo che sono stati cancellati per errore o per scoprire quali SMS ci nasconde il possesore di una carta SIM, come ad esempio il nostro coniuge.

In questo articolo esamineremo i metodi per recuperare i dati cancellati dalla sola carta SIM, il recupero dei dati cancellati dalla memoria del telefono sarà trattato in un sucessivo articolo.

Esistono vari software che abbinati a un lettore di carte SIM per computer, ovvero un coso con una presa USB dove si infila la SIM da analizzare, che permettono il recupero dei dati.

Ad esempio SIMCon fa proprio questo (oltre a decine di altre funzionalità), permette di recuperare dalla SIM card i messaggi SMS che sono stati cancellati e che dal telefono non sono più leggibili; per utilizzare SIMCon è necessario utilizzare un lettore di smartcard/SIMcard da collegare al PC. I contenuti della SIM possono essere letti anche in assenza del codice PIN, sembra che la soluzione venga utilizzata già da tempo dalle forze dell’ordine a cui SIMCon viene dato in omaggio.

Inoltre esistono vari software, tra cui ad esempio undeletesms (vedasi http://www.vidstrom.net/) che è gratuitamente scaricabile. Ricordate che spesso se esiste un software a pagamento ne esiste anche uno corrispondente open source e spesso gratuito con le stesse funzionalità.