Archivi tag: furto

Cosa fare e come bloccare in caso di cellulare rubato o perso

L.A. Bank Robbery
Creative Commons License photo credit: colin.brown

Una cosa fastidiosa e che non si augura a nessuno, ma può capitare di perdere il proprio cellulare, per via di un furto o anche di una banale distrazione.

Persa ogni speranza di ritrovamento, almenochè non abbiate preso le precauzioni già descritte in altri articoli, il primo passo che si consiglia per evitare che vi siano conseguenze sgradevoli qualora il telefono finisse in mani sbagliate, ad esempio mani criminali, è quello di bloccare la scheda SIM, togliendo la possibilità a chiunque di accedere ai dati in essa contenuta e di fare chiamate.

Dovete sapere che ogni cellulare è identificabile con una sigla, che prende il nome di codice IMEI, visualizzabile digitando sulla tastiera *#6#. Qualora questo numero non sia memorizzato, non è un problema  rintracciarlo per l’operatore telefonico, che potrà risalendo alle chiamate effettuate dal cellulare perso o rubato.

Quindi, vediamo cosa fare:

– Individuare il codice cosiddetto IMEI. Questo codice si trova sul lato della scatola del cellulare. Senza questo dato dovrete interpellare il vostro gestore telefonico per scoprirlo, cosa spesso lunga e complicata.

– Tutti gli operatori forniscono all’interno del proprio sito la documentazione necessaria da utilizzare in caso di furto. Iindividuare i moduli dedicati, scaricarli e compilarli come richiesto. A questo punto recarsi nel commissariato di Pubblica Sicurezza più vicino.

– Nel commissariato verrà sporta denuncia, questa verrà mandatat via fax con il modulo per il furto, debitamente compilato, al numero indicato dal vostro operatore. Nel documento non dimenticare di inserire il codice IMEI. Ora il telefonino rubato verrà bloccato.

Proteggere i dati sul portatile in caso di furto

Bushwick in a nutshell
Creative Commons License photo credit: Diego Cupolo

Cosa accadrebbe, ad esempio se in treno, dimenticate il vostro computer portatile? O se questo viene rubato?

Purtroppo di solito, come dimostrano tanti commenti in svariati articoli, le persone non ci pensano finchè non accade, ma ormai è troppo tardi.

Inoltre, solo quando li perdete, vi renderete conto del valore dei dati che avete appena perso, o che peggio, vi hanno appena rubato.

Progetti, bozze, email, dati e fotografie personali.. O addirittura, dati sensibili, provate a pensare al caso di un medico, o di un avvocato, a cui viene sottratto il portatile contenente tutti i dati dei clienti. Questo potrebbe pure avere dei problemi con la legge, essendo questi dati sensibili.

Al giorno d’oggi garantire la sicurezza dei propri dati utilizzando software di crittografia è diventata una chiara necessità per molte imprese e per molte persone fisiche che trattano informazioni sensibili sui loro computer portatili, o che semplicemente vogliono esser sicuri di mantenere la propria privacy in ogni caso, qualsiasi cosa accada.

Esistono vari software per ottenere la cifratura parziale dei nostri dati, o addirittura per cifrare tutto il disco rigido, spesso dipendenti dal sistema operativo utilizzato.

Ad esempio utilizzando Windows si può adottare BitLocker, utilizzando Linux le scelte si sprecano tra moltissimi software (ad esempio dmcrypt, o encfs).

Quello che io consiglio è un programma completamente gratuito e open source, TrueCrypt, ma se ne possono usare molti altri, per cifrare un intero disco rigido, una penna USB, o persino creare un disco virtuale cifrato in un file che agisce come un vero e proprio disco.

Questo, ma anche gli altri programmi, creano un disco decifrabile solo a chi conoscoe la password, in questo modo, se perderete o vi sarà rubato il vostro portatile, potrete dormire sonni tranquilli.

Come trovare un PC o un cellulare rubato

Flight Tracking for Noise Abatement
Creative Commons License photo credit: deltaMike

La criminalità aumenta e i furti di computer e di telefoni cellulari rappresentano un fenomeno in costante crescita, e come se non bastassero i furti c’è anche il rischio di smarrimento, di dimenticare il laptop o il cellulare in treno, in taxi, ecc.

Un cellulare o computer rubato o smarrito provoca un danno enorme, non tanto per il valore dell’hadware in sé, quanto per la grande importanza dei dati in esso contenuti (pensate ad email, documenti su cui si sta lavorando, credenziali, utenze e password).

Dovete sapere che esistono alcuni software scritti per tentare di recuperare o rintracciare il vostro computer o cellulare rubato.

Questi programmi sono in grado di intercettare ogni cambiamento dell’indirizzo IP  (l’indirizzo che identifica univocamente un computer su internet) associato al computer e di inviarvi una mail contenente sia tutti i dati relativi al computer ogni volta che questo accade.

Avendo l’indirizzo IP, vedremo come in un articolo futuro, è semplicemente localizzabile la posizione e il fornitore di servizio internet utilizzato. In oltre le forze dell’ordine sono pure in grade di rintracciare l’utenza associata.

Esistono vari programmi per fare questo, sia per cellulari che per computer, sia gratuiti che a pagamento. Vi porto come esempio LocatePC che è una piccola applicazione gratis che, se installata e configurata  nel vostro PC, vi notifica ad ogni suo cambiamento di indirizzo.