Archivi tag: investigare

Quando dice di non usare il secondo cellulare ma la batteria tradisce

Flying Bomb!
Creative Commons License photo credit: farnea

Il vostro lui o la vostra lei ha un vecchio cellulare, che tiene da qualche parte, come nel cassetto, e dice di non usare mai?

Un metodo molto ma molto banale che permette di scoprire se questo viene utilizzato senza dover accedere ai dati contenuti nel cellulare e` semplicemente accenderlo! Se questo si accende e notate che la batteria e` carica o quasi, significa che viene usato spesso.

Perche` dovete sapere che la batteria del cellulare, come tutte le batterie, se vengono lasciate ferme e non utilizzate a lungo andare si scaricano da sole, quindi se il cellulare non viene utilizzato, e come dice riposa in un cassetto da anni o mesi, dovreste trovare la batteria quasi scarica.

Quali sono i segnali della menzogna?

talking hands
Creative Commons License photo credit: MagdaMontemor

Come disse Giuseppe Pontiggia “Il mentitore è sempre un piccolo tattico, mentre chi evita di mentire segue una strategia”.

L’osservazione dei segnali del corpo può aiutare a svelare le bugie.

Ad esempio nel caso qualcuno ci stia raccontando una storia inventato, improvvisi tic facciali, il tenere in mano e giocare con qualcosa, il distogliere lo sguardo o altri comportamenti involontari aiutano a far trapelare i veri atteggiamenti o contraddire le affermazioni.

Di solito più una persona e` in colpa o in ansia, tanto piu` difficile e` impedire a alle emozioni di trovare uno sfogo, piu` o meno visibile.

Non tutti i sorrisi sono uguali, ognuno ha un aspetto e un messaggio implicito .

Il tratto comune al sorriso veritiero è il modificarsi dell’aspetto dovuta alla contrazione dal muscolo zigomatico maggiore che solleva gli angoli della bocca inclinandoli avvicinandoli agli zigomi e da una ulteriore contrazione spontanea di un muscolo dell’occhio noto come pars lateralis.

Al contrario, in un sorriso falso e bugiardo, questo non accade e le zampe di gallina e l’abbassamento delle sopracciglia non sono presenti.

Il sorriso falso e` spesso asimmetrico e caratterizzato da un tempo di stacco differente da quello sincero, per cui può scomparire in modo evidentemente improvviso o a singhiozzo.

Il tratto vocale puo` essere un’altra fonte di preziose indicazioni, chi sta mentendo ha un tono più acuto e stridulo del normale.

La parlata diventa piu` veloce con il rischio che qualche parola venga mangiata o confusa, il discorso appare spezzato, le pause fra le parole si fanno più brevi.

Gesti e manipolazioni sono in genere buoni “compagni” delle bugie: spesso chi mente, tende a gesticolare meno del solito; questo sia perché è più concentrato del normale su quello che dice, sia perché riducendo i gesti, si sente meno esposto.

Ma il sintomo piu` evidente è il manipolare, giocare, premere qualcosa con le mani, che rappresenta un pretesto per alleviare la tensione dello sguardo diretto, scaricare il proprio nervosismo e i propri sentimenti.

Come sapere tutto su una persona in qualche click

Web 2.0 icons
Creative Commons License photo credit: zipckr

Nonostante il progresso e le norme per la privacy adottate sul web, la grande rete non è sicuramente il luogo più adatto per mantenere la propria privacy, ci sono molti metodi per reperire informazioni spesso anche riservate.

Nell’articolo “Scoprire tutto su una persona in un click“abbiamo già visto come con un semplice click è possibilie fare una ricerca estramente accurata su una persona. Semplicemente immettendo il suo nome e premente cerca, ci verranno mostrate tutte le informazioni pubbliche su quella persona, provenienti da motori di ricerca e vari social network come Facebook o Linkedin.

Se il motore di ricerca, 123people, presentato nell’articolo citato non dovesse bastarvi, ora vi presento un altro sito che offre un altro servizio simile ma con risultati molto più mirati.

Si chiama Pipl , ed è un altro motore di ricerca con una grafica essenziate, ma con un grande potenziale.
Nella pagina iniziale basta inserire le informazioni richieste e si può scegliere in base a cosa (email, nome, indirizzo) cercare la vittima.

Vi consiglio di provarlo, e magari di fare una ricerca su vuoi stessi per capire quali informazioni vostre sono presenti sul web.

Scoprire tutto su una persona in un click

Spitalfields part VI
Creative Commons License photo credit: wili_hybrid

Un servizio online che permette di ottenere numerose informazioni su una persona è 123people.

Tramite questo sito si può effettuare una ricerca in tutto il mondo su una persona, per ottenere eventuali recapiti telefonici, foto, video, email, blog e molte altre informazioni.

Semplicemente mettendo il nome, il nickname o l’email della persona su cui vogliamo scoprire informazioni nella search box il sito si occuperà di scandagliare vari database e vari siti pubblici per carpirne più informazioni possibili.

Questo sito rappresenta un’ottima dimostrazione di quelllo che si può ottenere al giorno d’oggi incrociando dati provenienti da vari siti che contengono informazioni, che se messe tutte insieme e correlate, possono anche diventare sensibili e dare molte informazioni sulla persona cercata.

Qui sotto vediamo un video dimostrativo del sito.